Diseducazione alla salute: la pubblicità dei medicinali – seconda parte

Pubblichiamo in tre articoli successivi il testo scritto per “INFO – Unifarm” n.272 del marzo 2016, foglio mensile di informazione medico scientifica indipendente, rivolto ai farmacisti, a firma della dottoressa Moira Stefini e di Sergio Cattani.

Un frate, tossendo in continuazione, disturba i confratelli assorti nello studio; mentre due di loro, camminando, si chiedono se la tosse in questione sia secca o grassa, un giovane frate irrompe con il consiglio risolutore: “Ma fratelli! Sono domande superate! Oggi potete provare Bronchenolo sedativo e fluidificante!” E la voce narrante aggiunge: “Ha una doppia azione: calma la tosse e fluidifica il muco in eccesso“. Al frate affetto da tosse viene dunque somministrato un cucchiaio di sciroppo, con una ritualità che ricorda la somministrazione dell’eucarestia.3 Siamo davanti ad un prodotto dal dubbio valore terapeutico (quale razionale scientifico è alla base dell’associazione tra un mucolitico e un sedativo?), ma per legge i due principi attivi (destrometorfano e guaifenesina) nello spot possono non essere citati. Inoltre, assimilando l’assunzione del farmaco ad una ritualità quasi sacra, si carica il prodotto di un valore che va ben al di là delle sue caratteristiche reali.bronchenolo

Una giovane donna con un’espressione corrucciata confessa alle amiche: “Ho un bruciore, un prurito intimo…
Sono stata in farmacia
” ed estrae dalla borsetta una confezione di Tantum Rosa in bustine. “Eh sì, il rosa mi fa stare meglio“, dice qualche secondo più tardi, elegantemente vestita come le sue amiche, pronte a trascorrere un’allegra serata in compagnia, libere da ogni fastidio. In mezzo, la voce narrante sottolinea: “Tantum Rosa, diluito in acqua, dà un rapido sollievo mentre cura l’infiammazione“. La riclassificazione da SOP a OTC, avvenuta a fine 2009, ha consentito all’azienda Angelini di pubblicizzare Tantum Rosa (farmaco per uso esterno a base di benzidamina). Tra dicembre 2009 e gennaio 2010 ai Centri Antiveleni di Pavia e Milano sono arrivate numerose segnalazioni relative a errori nell’utilizzo di questo prodotto: i più gravi hanno riguardato un errore nella via di somministrazione, orale anziché topica (genitali esterni). Il fatto che le segnalazioni ai Centri Antiveleni fossero arrivate più o meno in contemporanea alla trasmissione televisiva della pubblicità descritta è apparso, a detta degli stessi specialisti, una prova del legame tra le reazioni avverse insorte e il messaggio pubblicitario poco chiaro. Nel giro di poco tempo, l’azienda produttrice ha modificato il testo della pubblicità e anche la dicitura sulla confezione, specificandone la destinazione d’uso. In seguito è stato cambiato anche il nome del medicinale (ora Ginetantum, per non confonderlo con altri prodotti Angelini, riservati alla cura di affezioni oro-faringee). Di recente anche l’AIFA ha ribadito l’uso corretto di questo medicinale.4

tantum rosa

Un fotogramma della pubblicità dopo l’aggiunta dell’annotazione “lavaggio esterno”, a seguito dei ripetuti errori d’assunzione

Un giovane si sveglia con il mal di testa e, dopo aver girato per casa stringendosi le tempie con le mani, accetta il suggerimento della fidanzata: “Ma cosa stai aspettando, che ti passi il mal di testa?“. Nello spot il farmaco “Aspirina 500 mg granulato“, la versione orosolubile del famoso farmaco di Bayer, viene presentato come rapida soluzione del problema (agisce in pochi secondi), ma soprattutto viene assunto a stomaco vuoto. Il giovane, infatti, entra in cucina e, alla vista della colazione, cambia strada con un’espressione di disgusto misto a sofferenza: il mal di testa si associa spesso a nausea; tuttavia, come specificato nel foglietto illustrativo, è importante assumere sempre il farmaco a stomaco pieno. La pubblicità, però, non lo ricorda, mentre nella banca dati Eudravigilance, a gennaio 2016 le segnalazioni di reazioni avverse gastrointestinali a seguito di assunzione di acido acetilsalicilico hanno raggiunto i 20.715 casi.


 

Bibliografia principale:

  1. Australia ritira Nurofen per confezioni fuorvianti” http://www.adnkronos.com/salute/farmaceutica/2015/12/14/australia-ritira-nurofen-per-confezioniHYPERLINK “http://www.adnkronos.com/salute/farmaceutica/2015/12/14/australia-ritira-nurofen-per-confezioni-fuorvianti_4egJVqasumTme6y5Z5qt-fuorvianti_4egJVqasumTme6y5Z5qt7L.html?refresh_ce.
  2. Sito Internet Nurofen (cons. in data 12.02.2016) http://nurofen.it/products.php.
  3. https://www.youtube.com/watch?v=6GLFyM1MJSE.
  4. http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/informativa-aifa-sul-corretto-utilizzo-del-medicinale-ginetantum.
  5. Sito web “No grazie” http://www.nograzie.eu/risorse/documenti/pubblicita-dei-farmaci-diretta-al-cittadino.
  6. Ama calls for ban on Direct to Consumer Advertising of prescription drugs and medical devices” http://www.ama-assn.org/ama/pub/news/news/2015/2015-11-17-ban-consumer-prescription-drug-advertising.page.
  7. A decade of DTCA of prescription drugs” N Engl J Med 2007;357:673-81.
  8. http://www.lavoce.info/archives/9698/il-prezzo-dei-farmaci-e-un-problema-per-tutti.
  9. Numeri e indici dell’automedicazione-Edizione 2015” http://assosalute.federchimica.it/homepage-anifa/pubblicazioni/numeri-e-indici.aspx.
  10. Elenco dei 50 SOP e OTC più venduti” http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_8_1_1.jsp?lingua=italianoHYPERLINK “http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_8_1_1.jsp?lingua=italiano&id=14”&HYPERLINK “http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_8_1_1.jsp?lingua=italiano&id=14id=14.
  11. Rapporti OsMed – L’uso dei farmaci in Italia” http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/rapporti-osmed-luso-dei-farmaci-italia.

 

Annunci

2 pensieri su “Diseducazione alla salute: la pubblicità dei medicinali – seconda parte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...